Monte Kōya, monastero Kongōbu-ji: Dai-Nichi Nyorai

Sezione: 
Dai-Nichi Nyorai - Il Signore della Grande Luce

La statua alta cm 98,5, risale con ogni probabilità all'anno 887. Rappresenta Dai-Nichi Nyorai («Il Signore della Grande Luce, del Sole»), Buddha supremo, primordiale, personificazione dell'dssoluto (in sanscrito Maha Vairocana). Questa rappresentazione ieratica e severa della divinità, come origine dell'universo, è caratteristica sia dell'epoca, sia del Buddhismo esoterico che Kōbō Daishi importò in Giappone dalla Cina. Il gesto delle mani, chiamato in giapponese chiken-in («sigillo della sapienza mistica») suggerisce ai fedeli una ricca simbologia che si sviluppa intorno all'idea dell'unità suprema d'ogni aspetto del cosmo. (Per maggiori precisazioni sul chiken-in si veda: E.D. Saunders, Mudra, a Study of symbolic Gestures in Japanese Buddhist Sculpture, New York, Pantheon Books, 1960, pp. 102-107).