Monte Kōya, tempio Kujaku-dō: Kujaku Myō-ō

Sezione: 
Kujaku Myō-ō

La divinità buddhista Kujaku Myō-ō («Luminoso Re del Pavone»); complesso in legno stuccato dipinto e dorato dovuto allo scultore Kaikei e datato 1200; altezza della sola figura umana, cm 78,5.

Le interpretazioni iconografiche dell'immagine sono varie. Secondo alcuni il pavone simbolizza un'invocazione magica indiana contro il morso delle serpi velenose. Nella figura che cavalca il pavone alcuni vedono la divinità indiana Mahā Mayuri, da identificarsi, secondo altri, con la madre del Buddha Sakyamuni, la regina Maya. Circoliamo insomma in quel barocchismo simbolico e metafisico caratteristico del Buddhismo di setta Shingon, introdotto da Kōbō Daishi in Giappone agli inizi del secolo IX. Dal punto di vista artistico si può dire che Kaikei è riuscito a riunire l'animale superbo, sfavillante, e la figura umana che lo cavalca, in un gruppo di fatata maestà.