Domande e curiosità

Potrebbe dare qualche informazione più approfondita e pratica del rito egizio, il motivo di questi riti, cosa sapevano che noi ignoriamo o trascuriamo ed eventuali documenti/libri da consultare?

Cercherò sinteticamente di accontentarLa. Mi chiede il motivo di questi riti.... Vede oggi con il termine "rito" generalmente si definisce quel complesso di norme che regolano le cerimonie di un culto (religioso o non) o l'ordine (spesso ripetuto meccanicamente) con cui si compie una funzione sacra. Ma anticamente il termine latino "ritus" corrispondeva esattamente (da un un punto di vista glottologico) al sanscrito "rta" e all'avestico "asha", parole cariche di significati spirituali e cosmici. Il rito, in queste antiche tradizioni era l'Ordine che regge l'universo naturale e che si manifesta principalmente negli eventi che accadono con regolarità costante (alternanza stagioni, del giorno e della notte, nello scorrere dei fiumi, ecc.). Quest'Ordine non era pensato come un'entità astratta, filosofica o ideale, ma come un'energia sostanziale che si riteneva permeasse armoniosamente la vita universale. L'azione rituale dell'uomo, in senso tradizionale, è una azione compiuta "conformemente a questo "Ordine", e di conseguenza implica la conoscenza delle corrispondenze che esistono tra l'Ordine cosmico e quello umano, cioè tra macrocosmo e microcosmo. Tale conoscenza (una vera e propria forma di Saggezza iniziatica), con le molteplici conseguenze che ne derivano, esiste in ogni vera tradizione iniziatica (orientale o occidentale, e quindi non appartiene solo ai rituali di Memphis e di Misraim che pure ne sono profondamente intrisi). Questa conoscenza, purtroppo, è diventata del tutto estranea alla mentalità moderna (sia religiosa che non).